come nei film melodrammatici di merda…

27 Apr

Le sere volate senza mangiare, morte nel fingere di stare fermi. Che dimagrisco a vista d’occhio mentre muovo impercettibilmente il braccio e poi lo ritiro di colpo. Respirando ma solo a volte. E i miei pensieri pesanti soprelevati su altri pensieri che finiranno per crollarci addosso. La processione dei protettori civili e le denunce di quelli che lo avevano previsto. Che ripassavo l’esame di Statica al contrario per non venire subito. La mia impotenza spicciola non c’è mai quando serve. E non serve quasi mai, le seghe non contano. Scarichiamo tir carichi di abbracci, di saluti che poi non ci vediamo più. E i millenni persi a cercare una qualsiasi traccia di te. Rovistando tra gli amici degli amici della gente che nemmeno conosci. Ma che tra un miliardo di foto su facebook potresti essere proprio tu. Poesie multimediali copiate male dagli amici da quattro soldi. Altro materiale lasciato ad invecchiare nella tua bacheca delle vittorie. Che a non lanciarmi nessuna canna da pesca alla fine abbocco lo stesso.E se fossi in te un pensierino su di me ce lo farei. 3×9 0973928

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: