Dreadlock! – Jacopo Nacci

8 Nov

[ATTENZIONE: rileggendo questo post mi sono accorto che da leggere è necessaria solo la parte scritta in neretto, tutto il resto potete tranquillamente saltarlo] Lui non lo sa, ma se noi scriviamo questo post poi lui ci manda un racconto, – entro il 15 jacopò eh? – non abbiamo fatto proprio un patto, ma chiamiamolo pure ricatto, – sempre 2500 parole massimo non ti scurdà – che voi direste Vedi a questi si fanno le marchette, si scambiano i favori, fanno tutti gli Anticose e poi VEDI GLI INCIUCI e noi ve lo lasciamo pure credere che tanto non ce ne fotte un, ma in realtà noi a Jacopone lo stimiamo proprio, e non solo perchè ci tratta sempre evidentemente bene, una volta siamo andati fino a Pesaro, pensate, a trovarlo, e lui non ci ha aperto la porta, e noi lì affamati, assonnati, a suonare il citofono con i fili scollegati, e il telefono che faceva Windeeeehhh, e lui dopo due giorni si è affacciato e c’ha lanciato un kebab dalla finestra, che si è andato a spiaccicare sul marciapiede, quant’era buono però, la salsa di yogurt e fango, ma a parte questo, Jacopo Nacci, volevo dirvi, ha scritto un libro, si chiama appunto Dreadlock, è in libreria dal 15 Ottobre, qui sopra vedete la copertina, se ci cliccate poi vedrete tante altre cose, che è un libro particolare, innanzitutto perché è nato come nascevano una volta i libri, pubblicato inizialmente a puntate su una rivista (che è, guarda caso, il Collettivomensa), ma è un libro un po’ particolare, perché è uno di quei libri che li leggi e puoi seguire la storia (uno studente che diventa un suoperoe coi rasta), o la storia del linguaggio, o la storia visiva, e vabbene, ma poi ci puoi fare un sacco di ragionamenti intorno, perché dovete sapere che Nacci è un uomo di una cultura spropositata, basta vedere il lavoro che fa con il suo blog, per cui potete ben immaginare che nulla in questo libro è lasciato al caso, e andando a rifletterci, dentro ci troverete quintalate di filosofia e di pensiero, qualcuno dice che sia impossibile parlare dei libri perchè i libri dovrebbero già parlare totalmente da soli, beh, noi non ci crediamo, per cui presto intervisteremo il buon Nacci su tutto lo scibile umano, animato, disumano che sia, ma nel frattempo, per avere un po’ di cognizione di causa, voi potreste acquistare il libro – vedi come siamo bravi? – o se siete proprio degli stronzi scrocconi potete anche scaricarvelo aggratis – cosa che il Collettivomensa, sia chiaro, non ha assolutamente fatto, – e noi con questo post, che non serve a una cippa perchè non abbiamo invogliato nessuno a leggere il libro, non riceveremo neanche un racconto dal buon Nacci per Subversions 2  – vedete come non funziona l’underground, figlioli miei? ma magari qualcuno di buona fede è rimasto ancora in questo bellissimo paese e quel qualcuno… si chiama forse Jacopo Nacci!?

6 Risposte to “Dreadlock! – Jacopo Nacci”

  1. jacopo nacci 8 novembre 2011 a 22:08 #

    Maledetti pirati.

  2. pippobale 8 novembre 2011 a 22:28 #

    questi ragazzi del collettivomensa sono un cancro al gin. anche noi volevamo chiedere un racconto a nacci. duro l’underground. durissimo. ma noi gli lasciamo un sacco di tempo per scriverne uno più bello di quello lasciato al collettivomensa dai ti prego ai dài dài jacopo regalaci altre cose gratis, scambiamoci i favori ed esplicitiamo gli inciuci, lasciandoci alle spalle le dietrologie

  3. matteoplatone 9 novembre 2011 a 00:30 #

    io vi venero, Collettivomensa, siete così avanti che vi state per doppiare!

  4. jacopo nacci 9 novembre 2011 a 17:00 #

    Mi suicido gratis.

  5. enpi 9 novembre 2011 a 20:50 #

    scrocconi! compratevelo, Dreadlock!

  6. matteoplatone 9 novembre 2011 a 22:47 #

    A me Nacci comunque ha cucinato la pasta, quando sono andato a casa sua.
    “ah, ti ho detto che io la faccio sciapa? è lo stesso?”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: