Collettivomensa L’immaginazione al dovere – Antipasto #2

5 Mag

Commensali meno di 5 giorni al gran debutto! Come probabilmente già sapete grazie all’Ufficio Spamma del Cm il nuovo numerone del Collettivomensa è in forno nelle Ingrate Stamperie del Valdarno. 43 cucinieri ricercatissimi, 120 portate su carta traslucida, un mondo intero contendersi la salita sulle nostre scale di grigio, letteratura grassissima, vecchie promesse, giovani mainstream: il tutto sulle vostre tavole apparecchiate apposta apposta. Ma basta ciance che abbiam cura delle vostre pance. Qualche assaggino per golosi.

Riccardo Mannelli

Vanni Santoni – Novena

Oh mi’, c’è Mario: “Conosco un bar vicino a San Lorenzo,” mi fa, scoprendo i suoi dentoni bianchi e volgari, i denti di De Sica, “dove i camerieri sono giovani e si fanno inculare…”
“Ho gia mangiato…”, mi schermisco mentre quello ghigna come uno squalo e tira in ballo Pasolini e mi molla una pacca sulle spalle… Ma non erano guardarobieri quelli di Petrolio? E poi, mi pare che mi piacessero le ragazze, una volta… Rammento una figliola secca e rossastra che sudava molto e alla notte mi chiamava, lamentando afflizioni terribili e del tutto immaginarie; la tradivo con la ragazza di un calendario (era il calendario del Volley Valdarno, ma tant’è) che non aveva finito le medie e rubava nei negozi, che tradivo con una compagna di università che mi passava gli appunti, e poi bocciavo lo stesso, e c’era poi una romana che quando rideva era ‘no scroscio de sole, e diverse fidanzate, come si suol dire, “serie”[…]

Ivan Manuppelli

Valerio Aiuti – Lisergicodisms

Lui era là.
Era là da molto, immobile, immutabile, nell’eternitudine della pelle lisa della poltrona nel mezzo barocentrico del salone vuoto.
Non gli era mai servito molto, oltre. A biasimarsi bastava lo sguardo.
La sciabola appoggiata accanto al televisore.
La maschera in testa.
Era ormai foderato di trigliceridi e grassi saturi e paranoie che calviziavano l’anima, e le voglie, riclassate a pulsioni, lasciate a fiorire come un soffice pratino cerebrale, sotto la testa, sotto i capelli.
Non gli era mai servito molto oltre.
Dopo le stoccate viene il silenzio.
L’eterno catodico nella nenia incantatrice delle rotazioni informative recitava composto e irreale[…]

Una Risposta to “Collettivomensa L’immaginazione al dovere – Antipasto #2”

  1. srmzgts 8 maggio 2010 a 21:04 #

    la cosa più bella è che al reading leggeremo i racconti *direttamente* dal numero di Collettivomensa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: